I discepoli ascoltano la voce del Signore

    I discepoli ascoltano la voce del Signore

    Category formazione, Speciale

    Continuiamo la nostra riflessione sul capitolo 21 del vangelo di Giovanni, soffermandoci oggi sui versetti che vanno dal 4 all’8. Ci siamo lasciati, se ricordate, con una pesca notturna andata male. Siamo ancora sulle rive del lago di Tiberiade,
    ma la notte è passata: adesso è l’alba. Un luogo al confine tral’asciutto e il bagnato (la riva) e un tempo al confine tra il
    buio e la luce (l’alba). Il confine è la condizione esistenziale di ogni uomo al quale Dio affida la libertà di scegliere la
    terra promessa o il mare del peccato, la luce del mondo o la tenebra. Non è un caso che Gesù arrivi proprio all’alba,
    quando il chiarore avanza sull’oscurità della notte. Con Gesù ogni situazione si rischiara e ogni fallimento può diventare
    un’opportunità.

    Potrebbe piacerti anche:

    :: Non riesco ad ascoltare Dio! Cosa faccio?

    :: I discepoli non avevano capito che Gesù doveva risorgere?

     

    Share This Post