Sacro Cuore di Gesù, fonte d’amore

    A Paray-le-Monial, città della Borgogna, Santa Margherita Maria Alacoque ricevette ben 17 apparizioni e da questo monastero la devozione al Sacro Cuore di Gesù fu estesa a tutta la Chiesa. Lei era una suora dell’ordine della Visitazione, fondato da San Francesco di Sales e dalla baronessa S. Giovanna di Chantal. Questo cuore che brucia di amore fu presentato dalla Santa come un “trono di fiamme, più sfolgorante di un sole e trasparente come un cristallo, con la piaga adorabile; esso era circondato da una corona di spine e sormontato da una Croce.” Le due principali manifestazioni della devozione al S. Cuore sono la Comunione del 1° venerdì del mese e l’Ora Santa di riparazione ai torti subiti dal Cuore di Gesù. Margherita Maria si spense il 17 ottobre dell’anno 1690, a soli 43 anni di età. La Festa del Sacro cuore di Gesù si è diffusa in tutto il mondo dopo la commemorazione del Santissimo Corpo e Sangue.

    Fonti: https://www.ascjroma.org/internacional/pagina/1568-spiritualita-le-12-promesse-del-sacro-cuore-di-gesu

    Santa Margherita Maria Alacoque: la Santa del giorno.

    Voce: Luca Breda e Letizia Dalla Nora

    Immagini: Archivio Canção Nova – Francia Città: Borgogna

    Musica: Maarten Schellekens Hopeful (free copyright)

    Santa Teresa del Bambino Gesù– La Santità e la sorella Leonia

    Teresa come tutti i santi d’altronde ci insegnano che santi non si nasce… Santi si diventa!
    Lei ha tracciato il suo cammino di santità attraverso la “piccola via” questa Fiducia e Abbandono in Dio e
    nella sua Volontà dimenticando se stessa e i suoi capricci.

    Sr. Emanuela Prisco – CMSS

    Mettiti in contatto con le Suore Carmelitane Messaggere dello Spirito Santo

    carmelitasmensageiras

    suoremanuelacmes

    Potrebbe piacerti anche:

    :: Santa Teresa del Bambino Gesù

    :: Santa Teresa del Bambino Gesù – pratiche che conducono alla santità

    Immagini: Archivio Canção Nova – Francia

    La Divina Misericordia nella vita di Santa Faustina Kowalska

    In questo piccolo documentario vorremmo presentare i luoghi di Santa Faustina Kowaslka e ricordare il giorno della dedicazione del Santuario della Divina Misericordia a Cracovia realizzato da Giovanni Paolo II nel 2002. In quella occasione Il santo Padre invitava i fedeli a riscoprire il volto del Padre, Misericordioso e Dio di ogni consolazione.

    Pregava che il Santuario fosse un luogo dell’Annuncio del messaggio sull’amore misericordioso di Dio, un luogo di conversione e penitenza.

    Infatti, il Santuario a Cracovia riceve migliaia di fedeli ogni giorno provenienti da tutte le parti del mondo. 

    Possiamo ripetere con Santa Faustina: Gesù io confido in Te. 

    Guarda il video:

    ::Scheda Tecnica::

    Immagini: Archivio Canção Nova – Roma. Anno 2002

    Città: Cracovia

    Tecnici della ripresa: Marcos Jobert e Fabiana Azambuja

    Voce: Luca Breda e Letizia Dalla Nora 

    Musica: Pai você sabe tudo – artista Banda Dom – CD – O amor vai falar 

    Produzione e montaggio: Cristiane Monteiro 

    Direzione generale: Daniela Oliveira 

    Realizzazione: CNPlay.it

    Fonti: Wikipedia.it in https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Faustina_Kowalska

    Omelia Giovanni Paolo II in Cracovia in https://www.vatican.va/content/john-paul-ii/it/homilies/2002/documents/hf_jp-ii_hom_20020817_shrine-divine-mercy.html

    Diario di Santa Faustina 

    Santuario della Divina Misericordia: https://www.divinamisericordia.it/testimoni/santa-faustina-kowalska.html

    Potrebbe piacerti anche:

    II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia (ANNO B)

     

    Sant’Agostino, esempio di vita interiore

    Sant’Agostino nacque a Tagaste (odierna Algeria) il 13 novembre 354 da una famiglia di piccolo proprietari terrieri. Dalla madre riceve un’educazione cristiana, ma dopo aver letto l’Ortensio di Cicerone abbraccia la filosofia aderendo al manicheismo. Risale al 387 il viaggio a Milano, città dove conosce sant’Ambrogio. L’incontro si rivela importante per il cammino di fede di Agostino: è da Ambrogio che riceve il battesimo. Successivamente ritorna in Africa con il desiderio di creare una comunità di monaci; dopo la morte della madre si reca a Ippona, dove viene ordinato sacerdote e vescovo. Le sue opere teologiche, mistiche, filosofiche e polemiche – quest’ultime riflettono l’intensa lotta che Agostino intraprese contro le eresie, a cui dedica parte della sua vita – sono tuttora studiate. Agostino per il suo pensiero, racchiuso in testi come «Confessioni» o «Città di Dio», ha meritato il titolo di Dottore della Chiesa. 

    La sua vita si svolse in un periodo di crisi quando l’impero romano si andava ormai sfaldando sotto la pressione dei nuovi popoli invasori. Il 28 agosto del 430 Ippona era assediata dai Vandali. Agostino morente ha vissuto profondamente quel dramma. Benché confidasse totalmente in Dio, non poteva sentirsi alieno dalle sofferenze del suo popolo. Fin dalla sua ordinazione sacerdotale, ma soprattutto dal giorno della sua consacrazione a vescovo di Ippona nel 395, si era identificato con esso nella ricerca del trionfo della causa di Dio e nel servizio della Chiesa. Fondò comunità religiose perché vivessero più profondamente questa unità e ne fossero fermento e segno di carità e di umiltà. Promotore di unità e di pace, con la sua sapienza risplende tra i dottori della Chiesa. Agostino è ancora vivo nei suoi scritti e nelle comunità che seguono la sua Regola di vita. 

    Muore il 28 agosto del 430 all’età di 76 anni. I suoi resti mortali si venerano nella basilica di san Pietro in Ciel D’oro a Pavia, nella regione della Lombardia – Italia. 

    Fonte: https://www.agostiniani.it/storia-cultura/santi-e-beati-agostiniani/#NostroSanto e santo del giorno – Eprex liturgia 

     

    A Roma, nella Chiesa di Santo Agostino, nel cuore del centro storico, abbiamo pregato davanti all’altare dedicato a lui, con il Segretario Generale dell’ordine di Santo Agostino, Fr. Pasquale Di Lernia.

    Ti potrebbe interessare anche:

    Sant'Agostino

     

     

    CATEGORY : Vita dei santi

    Santa Monica, aiutaci a perseverare nel desiderio di Dio

    La comunità di Santo Agostino nella persona di P. Pasquale Giuseppe Maria di Lernia, ci parla in questo giorno in cui ricordiamo, la venerata madre di Agostino, Santa Monica.

    Preghiera a Santa Monica

    Signore, Padre Santo, misericordia di quanti sperano in te, Tu hai concesso alla tua serva Monica il dono inestimabile di saper riconciliare le anime con Te e fra di loro; con la vita, le preghiere e le lacrime, portò a te il marito Patrizio ed il figlio Agostino: lodiamo in lei i tuoi doni. Per sua intercessione concedici le grazie a noi necessarie. 

    Tu, cara Santa Monica, che nutriste spiritualmente i tuoi figli generandoli tante volte quante li vedevi allontanarsi da Lui, prega per le nostre famiglie, per i nostri giovani e per quanti non trovano la via della fede. 

    Ottienici di rimanere fedeli a Dio, di perseverare nel desiderio del Cielo e di condurre al Signore quanti Lui ci affida. Amen. 

    Santa Monica, prega e intercedi per tutti noi. Amen! 

     

    Ci potrebbe interessare anche:

    Sant'Agostino

     

    Santa Monica

    CATEGORY : Vita dei santi

    Santa Mariam di Gesù Croscifisso

    Leggendo solo alcuni cenni storici sulla vita di Santa Maria di Gesù Crocifisso, già si vede la particolarità di questa santa, che fin dalla tenera età ha saputo abbracciare la croce e portarla con molta docilità, proprio come indica il suo nome da religiosa.
    Mariam Baouardy, nasce il 5 gennnaio 1846, da genitori cattolici, a Abillin, vicino Nazaret. Rimane orfana di entrambi i genitori a soli 4 anni e viene affidata ad uno zio. Vive nella privazione, dovendo affrontare molte difficoltà e sofferenze. Ispirandomi al titolo di un libretto “Un piccolo granello di polvere”, (una raccolta dei pensieri di S. Maria, scritto da Nicola Gori), mi viene da dire che veramente il Signore usa le persone più umili e più insignificanti agli occhi della gente, per compiere grandi meraviglie!
    Questo è ciò che è accaduto con S. Maria di Gesù Crocifisso, in lei Dio ha compiuto cose straordinarie ad una prima lettura superficiale della vita di questa santa risaltano agli occhi estasi, possessioni diaboliche, visioni di angeli, profezie…, ma se leggiamo in profondità vediamo che lei ha condotto una vita semplice, umile, povera, abbandonata totalmente nelle mini di Dio, proprio come un “piccolo granello di polvere”, insignificante, a volte anche invisibile. Una donna povera e ignorante, che ha saputo cogliere in pieno le mozioni dello Spirito Santo. E lo Spirito l’ha portata a vivere tra esperienze mistiche e donazione totale nella carità, tra contemplazione e peregrinazioni, infatti, dopo la sua entrata al Carmelo di Pau (Francia) viene continuamente trasferita, prima per fondare il Carmelo di Mangalore, in India, e poi a Betlemme. Respinta e poi accolta dalle sue consorelle, non compresa e suscitando anche ammirazione, S. Maria ha vissuto tutto ciò nel silenzio e nell’accettazione della volontà di Dio, anche se oscura e inspiegabile. Chiamata dalle sue stesse consorelle “la piccola araba” il messaggio che ci ha lasciato questa santa è proprio la sua piccolezza e invita ciascuno di noi a vivere questa totale fiducia in Dio Padre, lasciandoci queste parole da lei espresse: “Siate piccolissime ai vostri occhi e a quelli di tutti, perché siate grandi agli occhi del vostro Creatore” (da Un piccolo granello di polvere).

    Con questa frase, che riassume il pensiero e la vita di S. Maria di Gesù Crocifisso, vogliamo anche noi essere piccole creature perché anche in noi il Signore possa cogliere grandi meraviglie.

    Suor Antonina Criapisi

    Mettiti in contatto con le Suore Carmelitane Messaggere dello Spirito Santo

    suorecmessquillace@gmail.com

    Potrebbe piacerti anche:

    :: Come porto il messaggio dello Spirito Santo agli altri

    :: Perche dico si a Dio tutti i giorni

    :: Cosa fare per stare più vicino a Dio?

    Santa Chiara D’Assisi – Patrona universale della televisione

    Il volto più bello della Chiesa è la Santità. E Chiara D’Assisi è certamente uno dei volti più belli, perché illuminato da Dio e attratta dalla sua Bellezza e Bontà.

    L’ 11 Agosto è la data della sua morte, o possiamo affermare, dalla sua nascita piena alla vita beata in Dio. Santa Chiara, prega per noi.

     

    Potrebbe piacere anche:

    La vita di Chiara Lubich

    “Ti sarò sempre vicina…” Madre Teresa di Calcutta

     

    CATEGORY : Vita dei santi

    Santa Rita da Cascia

    (Santi e Beati) Santa Rita nacque a Roccaporena (Cascia) verso il 1380. Secondo la tradizione era figlia unica e fin dall’adolescenza desiderò consacrarsi a Dio ma, per le insistenze dei genitori, fu data in sposa ad un giovane di buona volontà ma di carattere violento. Dopo l’assassinio del marito e la morte dei due figli, ebbe molto a soffrire per l’odio dei parenti che, con fortezza cristiana, riuscì a riappacificare. Vedova e sola, in pace con tutti, fu accolta nel monastero agostiniano di santa Maria Maddalena in Cascia. Visse per quarant’anni anni nell’umiltà e nella carità, nella preghiera e nella penitenza. Negli ultimi quindici anni della sua vita, portò sulla fronte il segno della sua profonda unione con Gesù crocifisso. Morì il 22 maggio 1457. Invocata come taumaturga di grazie, il suo corpo si venera nel santuario di Cascia, meta di continui pellegrinaggi. Beatificata da Urbano VIII nel 1627, venne canonizzata il 24 maggio 1900 da Leone XIII. E’ invocata come santa del perdono e paciera di Cristo.

    CATEGORY : Vita dei santi

    Santa Teresina del Bambino Gesù

    Abbiamo aperto il mese missionario con santa Teresina e chiudiamo il mese con lei. Andiamo a lisieux per conoscere un po’ della vita di questa santa che riesce a raggiungere il mondo con la sua vita e santità . Le immagini di questo video sono state realizzate dalla Canção Nova in Francia (cn France)

    Potrebbe piacerti anche

    :: Carlo Acutis, un giovane che in tutto ha cercato Dio

    :: Festa dei Santi Michele, Gabriele e Raffaele, arcangeli

    :: Padre Pio da Pietrelcina, un uomo… un mistero…

    Category DestaqueSpeciale