Abbiamo Amato i nostri fratelli?

    Abbiamo Amato i nostri fratelli?

    Non Abbiamo amato i nostri fratelli perché non crederiamo nell’amore di Dio, nella sua misericordia, nel suo perdono

    Molte volte, non abbiamo amore neppure misericordia verso i nostri fratelli, perché veramente non crediamo nell’amore di Dio.
    Per rompere con questa barriera è necessario chiedere questa grazia a Dio perché cominciamo ad amare i nostri prossimi, ad avere misericordia dei nostri fratelli e perdonargli, capendoci, aiutandoci e alzandoci gli uni gli altri. Guardiamo Gesù, che ci sta prendendo per mano, ci sta tirando dal fango e prendendoci in braccio.

    Pertanto, abbiamo bisogno, in primo luogo, credere nell’amore di Dio, nella sua misericordia, nel suo perdono. Credere che Dio e realmente nostro Padre, pieno di amore e di misericordia. L’amore di Dio non è un amore generico, bensì personale, un amore per me. Lui mi ama, mi perdona, ha misericordia di me, non mi condanna né mi accusa. Lui è mio PADRE.

    l’amore non si vanta, non si gonfia

    Non dimenticate fratelli, che “L’amore è paziente, è benevolo; l’amore non invidia; l’amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non addebita il male, non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa”. (1 Cor 13, 4-7).

    “Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità”. (1Gv 3, 18).

    Lodato sia Il nostro Signore Gesù Cristo, che ci ha amati per primo!

    Il tuo fratello,

    Mons. Jonas Abib

    La vita è una scuola

     

    Share This Post