Avere amici è essenziale

    Avere amici è essenziale per vivere bene

    L’amico non è solo un conoscente o un collega. L’amico è amico! Se volessi definire amici e amicizia, dovrei trovare le parole giuste e il concetto esatto, perché il mio amico non è qualcosa. Ecco perché la Parola di Dio ci dice che chiunque abbia trovato un amico ha trovato un tesoro: un amico può trasformarci. E perché ci trasforma? Perché prima di tutto l’amico ci ama così come siamo. L’amico può correggerci, e spesso solo l’amico è in grado di correggerci: il padre e la madre non possono fare ciò che un amico fa. Raggiunge il cuore e spesso ha una linea diretta con il nostro cuore. Arriva lì, dove nessun altro può arrivare. E perché può arrivarci? Ripeto: perché l’amico ci ama così come siamo. Ecco perché un amico può trasformarci. È in grado di dire le cose come stanno, lui può dirci la verità che non vorremmo sentire.

    A volte ci arrabbiamo e ce ne andiamo; ma, passate le ore e i giorni, torniamo indietro per capire, per accogliere, per piegare, e tutto cambia; a volte litighiamo, se ci ribelliamo, ma poiché l’amico è un amico, non possiamo starne alla larga. L’amicizia è più forte della lotta, della rivolta. È bene che sia così! Spesso solo l’amicizia può piegarci. Avere amici è essenziale. Essere un amico è il segreto della vita e della vittoria.

    Forse anche ti piacerà:

    :: Ho sentito l’abbraccio del padre 

    :: Cos’è la Santità?

    :: Tolleranza: relativismo o verità?

    :: Tolleranza: relativismo o verità?

    Tutto ha una soluzione in Gesù

    Quando crediamo in Gesù, tutto ha una soluzione

    Qualsiasi situazione impossibile da risolvere, umanamente parlando, ha una soluzione. Quando crediamo che Gesù è il nostro unico Signore, prendiamo possesso di questa verità: quale angoscia porti nel tuo cuore? Che peso porti nella tua anima? Qual preoccupazione o carico lo accompagna? È personale? Riguarda il tuo matrimonio? il lavoro? Tuo figlio, tua figlia? Tuo marito, tua moglie? I tuoi genitori? Qual è il problema? È una dipendenza? Sei in una situazione di conflitto? Ricorda, tutto questo ha una soluzione in Gesù.

    Proprio come le braci del braciere possono essere riaccese, il Signore con il soffio del Suo Santo Spirito riaccende la nostra fede. Credici! Potrebbe essere necessario del tempo per risolvere il tuo problema, per il quale ora ti sei scoraggiato. Forse pensi: “Non c’è soluzione. Ho chiesto, ho pregato il Signore; hanno pregato per me e la cos non si è risolta”. Forse hai piegato le braccia disperato. Ma guarda, quando ci si avvicina al Signore, quando si va da Colui di cui si ha bisogno, il potere curativo di Gesù, la forza del perdono e della riconciliazione lo raggiunge e toglie da te quella sensazione di indegnità. Quando lanciato il nostro sguardo al Signore, Lui ci porta la pace, lascia che la vita che viene da Lui ti riempia!

    Forse anche ti piacerà:

    :: Tolleranza: relativismo o verità?

    :: Matrimonio: affettività o responsabilità?

    :: Salmo 22 – Tu mi conduci, Signore, nel regno della vita.

    ::L’alimento della vita eterna

    :: Con Maria La vittoria è certa!

    Scegli sempre la verità

    La grande preoccupazione del cuore di Gesù è che rimaniamo nella verità

    Abbiamo ricevuto tante informazioni, e così in fretta, che, se non stiamo attenti, saremo impregnati di una mentalità totalmente distorta, al punto da cambiare la verità di Dio con la menzogna del mondo senza percepirlo. Gesù prega il Padre, dicendo: “Non ti chiedo di portarli fuori dal mondo, ma di tenerli lontani dal malvagio. Non sono del mondo, come io non sono del mondo. Santificali per la verità. La tua parola è verità “(Gv 17,15-17). Significa che dobbiamo essere riempiti con lo Spirito Santo. Lui solo ci condurrà a discernere e camminare secondo la verità di Dio: “Santificali con la verità. La tua parola è verità ” (Gv 17,17).

    La grande preoccupazione del cuore di Gesù è che rimaniamo nella verità, perché essa sola ci rende veramente uomini e donne liberi: “Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi” (Gv 8,32). Chiediamo al Signore di riversare su di noi il Suo Santo Spirito, così da non allontanarci dalle sue vie. Vieni, Spirito Santo, e guidaci nelle situazioni e negli eventi di questo giorno. Liberaci dall’errore, perché non ci allontaniamo dalla volontà di Dio.

    Gesù, confido in te!

    Luzia Santiago – Cofondatrice della Comunità Cançao Nova

    Non smettere di adorare in spirito e verità

    Cerchi di adorare il Signore

    Il Signore mi ha creato per adorare, così Lui mi attira e mi attira a Lui. “Signore, non mi sento bene, mi sento come se una forza mi spingesse indietro. Signore, tirami e attirami a Te! Spirito Santo, insegnami ad adorare il Signore”. Cerchi di concentrarti su Dio, ma i tuoi pensieri non smettono di ribollire. Impara a combattere contro il tuo malessere. E nonostante tu ti senta in questo modo, sicuro di adorare in spirito e verità, adorare in spirito e verità è offrire e offrire, come sacrificio d’amore al Signore, la tua vita così com’è.

    Vai ad adorare e mostra al Signore il tuo cuore spezzato. Non mimetizzarlo dicendo “gloria a Dio”, con la tua bocca aperta; di’ gloria a Dio con un cuore spezzato, finché c’è sincerità. Non ho nient’altro da offrire in amore e sacrificio. Il mio cuore e la mia vita sono in frantumi, ma questo è ciò che offro, e Dio gradirà il tuo cuore così.

    Il tuo Fratello 

    Monsignor Jonas Abib. 

    Forse anche ti piacerà:

    :: Chi va all’inferno? 

    :: C’è contraddizione tra fede e scienza?

    ::Devo accettare tutti gli insegnamenti della Chiesa?

    ::Comandamento: oppressione o regalo?

    Perché agitarsi?

    Dio ha il controllo di tutto

    Perché avete tanta paura, uomini di poca fede?” … alzandosi, rimproverò il vento e il mare, e ci fu una grande calma” (Mt 8,26). In mezzo alla molteplicità delle occupazioni di questo mondo dovremmo fare tutto bene, ma non lasciare che l’agitazione e l’eccesso delle preoccupazioni prendano il sopravvento sul nostro cuore. Siamo preoccupati e spaventati per molte cose, tuttavia non possiamo perdere di vista l’essenziale: Gesù nella nostra vita. Qualunque cosa accada, ricordiamoci della tempesta sedata. Dio ha il controllo su tutto, poiché il Suo potere è superiore a tutti e vince gli avversari. “Ma li salvò per amore del suo nome, affinché potesse mostrare la sua potenza” (Sal 106,8). Abbiamo lavorato tutto il giorno per mantenere il nostro cuore preoccupato e turbato da qualsiasi cosa, e se Egli viene per alzarci, chiediamo a Gesù: “Signore, calma il mio cuore”.

    Gesù confido in te!

    Luzia Santiago

    Non far vivere nessun altro come te

    Ciò che per noi è un’ispirazione interiore non deve esserlo per l’altro

    Ciò che per me è un’ispirazione interiore non deve esserlo per l’altro. Il rispetto reciproco è molto importante agli occhi di Dio. E questo è ciò che Gesù insegna a Santa Teresa d’Avila: “Voglio che presti molta attenzione, in modo che il diavolo e la tua debole intelligenza non obblighino altre persone a vivere come vivi”. Ciò che viviamo nella nostra conversione e nella ricerca della santità non dovrebbero, in alcun modo, essere la norma per coloro che camminano accanto a noi. Ciò che per noi è un’ispirazione interiore non deve esserlo per l’altro. Se siamo spinti a fare una specie di sacrificio o di digiuno, non dovremmo giudicare qualcuno che non lo fa. Di solito, il “gossip” ostacola la perfezione nell’amore. Rispettiamo i passaggi che ogni persona è in grado di intraprendere. Cerchiamo di essere comprensivi con il percorso di ognuno!

    Facciamo attenzione che il diavolo non ci inganni nel giudizio di qualcuno, un giudizio che può essere nascosto dall’amore fraterno. Dio è per noi! Chiediamo allo Spirito Santo il dono della saggezza e del discernimento nel trattare con le persone.

    Gesù, confido in te! 

    Luzia Santiago

    Forse anche ti piacerà:

    :: Come vivere la santità oggi?

    :: Sarà possibile un vero amore in una relazione solo virtuale?

    :: Perché devo credere che Gesù è risorto?

    :: Se la castità non era richiesta nella Bibbia, perché è richiesta ora?

    Dio ci ha permesso di amare

    Solo attraverso l’amore possiamo rendere la salvezza di Gesù e arrivare a coloro che amiamo

    Sospiro per aver amato tutta la mia vita e anche tu hai bisogno di sospirare per passare tutta la vita innamorata. Questo è l’essenziale. Dio ci darà la ricompensa per il nostro amore. Voglio ricordare un altro passaggio che è anche collegato a questo: “L’amore copre una moltitudine di peccati”. Solo attraverso l’amore possiamo rendere la salvezza di Gesù e arrivare a coloro che amiamo, a coloro che passano nelle nostre vite. La tentazione ci ha ingannato, dicendo che non possiamo fidarci delle persone, che dobbiamo occuparci solo della nostra vita. No, Dio ci sta dicendo oggi: “Portatevi l’un l’altro nell’amore di Cristo!”.

    L’amore ci porta alla perfezione; nell’amore c’è la nostra salvezza. Dio ci ha permesso di amare. L’amore è sostegno, perdona, l’amore combatte, esorta, gioisce, piange, incoraggia, non si arrende… amore, amore, sempre amore!

    Il tuo fratello,

    Mons. Jonas Abib

     

    Forse anche ti piacerà:

    ::Dio e la morte; un legame?

    ::Perché la chiesa condanna l’aborto?

    ::  Castità: repressione o liberazione?

    ::Devo accettare tutti gli insegnamenti della Chiesa?

    Facciamo segni di gioia e speranza

    Vogliamo essere segni di gioia e speranza per tutti coloro che attraversano la nostra vita

    Con il coraggio della fede, possiamo vivere diversamente questa giornata: se nel nostro lavoro e a scuola ci sono intrighi e divisioni, noi possiamo essere segno di unità, e lo stesso possiamo fare nella nostra famiglia e in tutti gli àmbiti della nostra vita. Pensiamo di essere migliori delle persone con cui viviamo, ma, in realtà, tutti “valgono ciò che sono davanti a Dio e nulla più”.

    Per questa ragione chiediamo al Signore la grazia dell’umiltà, facendo tutto il possibile per riconoscere i nostri limiti e crescere. “In effetti, capisco che il Signore non fa distinzione tra le persone” (At 10,34b). Se Dio non fa distinzione tra le persone, non possiamo farlo nemmeno noi; al contrario, abbiamo bisogno di accogliere con amore e gioia i fratelli che il Signore pone nelle nostre vite, indipendentemente dal colore, dalla razza, dalla lingua, dallo status sociale o dalla religione. Oggi vogliamo essere segni di gioia e speranza per tutti coloro che attraversano la nostra vita. Chiediamo al Signore, instancabilmente e con insistenza, la grazia dell’amore e dell’unità.

    Gesù, confido in te!

    Luzia Santiago – Cofondatrice della Comunità Cançao Nova

    Forse anche ti piacerà:

    :: Perché i bambini muoiono?

    :: La spiritualità può combattere la depressione?

    :: Siamo fatti per Amare

    :: Il pericolo del demonio muto

    Il matrimonio e la sessualità sono santi

    Dio investe in te e nell’arca dell’alleanza, che è la sua casa

    L’intenzione del nemico è precisamente quella di far sì che uomini e donne cerchino il matrimonio solo per passione, per piacere sessuale. Il matrimonio e la sessualità della coppia sono santi!

    Ma l’astuto nemico vuole il disordine, instillando scherzi malevoli negli uomini. Il Signore trasforma tutti quelli che lo hanno bandito dalla sua mente, dal suo cuore, e riversa su di loro lo Spirito Santo, eseguendo ciò che ci sembrava impossibile. Dio vuole trasformarti, rifare tutto nella tua vita.

    Chiedete il battesimo nello Spirito Santo e l’impossibile accadrà; molte donne sono state anche toccate dai romanzi che presentano come se tutti vissero felici e contenti. In questo modo, questi sono presi dal lato affettivo, romantico, sensibile. Ma il Signore vuole cambiare l’intero concetto.

    La sessualità femminile è una meraviglia che il nemico vuole gettare nel fango; il piano di Dio è di riabilitare la dignità della sessualità umana: la bellezza di essere madre, di concepire, di generare, di dare alla luce, di educare i bambini a questo mondo e all’Alto, al Signore! Sii docile allo Spirito Santo e tutto cambierà. Dio investe in te e nell’arca dell’alleanza, che è la tua casa, anche se la tua famiglia ha vissuto così lontano in modo pagano, il Padre vuole riversare su di te lo Spirito Santo. Il rimedio di Dio Padre è l’effusione dello Spirito Santo. Credimi, la trasformazione avverrà!

    Il tuo fratello,
    Mons. Jonas Abib

    Forse anche ti piacerà:

    :: La partecipazione di Dio nel matrimonio

    :: Perché i bambini muoiono?

    :: C’è contraddizione tra fede e scienza?

    :: Il sesso prima del matrimonio, perché la chiesa condanna ?

    La vera amicizia ha il valore dell’eternità

    La vera amicizia ci porta momenti indimenticabili

    Possiamo raccontare bei momenti di condivisione, di celebrazione, di gioia, vissuti con i nostri fratelli, non solo con quelli biologici, ma con tutte le persone che Dio ci mette sulla strada durante la vita e che diventano grandi amici e compagni: sono momenti indimenticabili che hanno il valore ed il sapore dell’Eternità. Ma sappiamo anche che ci sono io conflitti causati dalla nostra umanità fragile.

    Tuttavia, con la grazia di Dio, abbiamo un rimedio eccellente perché nulla ci impedisca di vivere l’amore dei nostri fratelli. Gesù ci insegna oggi: “Se dunque tu presenti la tua offerta all’altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all’altare, va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello” (Mt 5,23-24). Forse, in un momento di gioia e di festa, qualcuno ci ha fatto male, anche non intenzionalmente, e abbiamo rischiato di diventare nemici. Oggi per noi è il giorno di prendere l’iniziativa nei confronti di queste persone e riprendere la loro amicizia. La vita è breve e non possiamo lasciare passare il tempo, perché alla fine saremo giudicati per quanto abbiamo amato. Signore, dacci oggi la grazia di ricominciare tutto da capo.

    Gesù, confido in te!

    Luzia Santiago – Cofondatrice della Comunità Cançao Nova

    Forse anche ti piacerà:

    :: È necessario usare tutti i mezzi per evangelizzare

    :: Ho sentito l’abbraccio del padre 

    :: I sacramenti hanno senso oggi?

    :: Terapia della Porneia: Il Celibato